Per sfruttare al meglio tutte le funzionalità del sito, aggiorna il tuo browser.

URLO LIVERANI: "tre partite, sette giorni. Tocca a tutti, anche a Majer e Tumminello"

Venerdì 22 Febbraio 2019 | Marco Errico | News

LECCE - La partita con il Livorno sia di insegnamento.

E' il messaggio della vigilia di Fabio Liverani che abbiamo intervistato a poche ore dalla partenza del Lecce per il ritiro veneto in vista di Cittadella-Lecce di domani alle 15.

Avversario - "Questo Cittadella è un'ottima squadra: buona organizzazione di gioco, fase difensiva eccellente. Sì, vengono da tre sconfitte, ma sul piano del gioco non vanno mai sotto nessuno. Mi aspetto un avversario grintoso e voglioso di spezzare la serie negativa. Questa volta sarà più dura rimontare se andremo sotto, per questo bisogna evitare cali di tensione. Se affronteremo la partita con lo spirito giusto avremo buone possibilità di fare risultato. Diversamente sarà un sabato difficile".

Tris - "A Cittadella inizia un trittico importante, poi avremo Verona e Palermo. Sarà una settimana non decisiva ma ci dirà chi siamo. La storia di questo campionato comunque si determinerà tra marzo e aprile, cerchiamo di vivere queste tre partite in maniera normale".

Scelte - "Majer è un calciatore che mi ha subito impressionato, per affidabilità, velocità di esecuzione, intelligenza tattica. E' adatto al nostro gioco. Non ha novanta minuti nelle gambe, ma in questa settimana toccherà a tutti. Anche a Tumminello che farà da titolare una delle prossime tre partite. Marco ha solo un po' di ruggine addosso visto che ha giocato poco negli ultimi mesi, ma presto vedremo le sue qualità".