Per sfruttare al meglio tutte le funzionalità del sito, aggiorna il tuo browser.

ESCLUSIVO. "GENIO" ZANCHETTA a SoloLecce.it: "Bari-Lecce da rivivere ogni anno. TORNIAMO IN B"

Sabato 23 Dicembre 2017 | Matteo Bottazzo | News

LECCE - L'abbiamo contattato telefonicamente ieri pomeriggio, per rivivere insieme quelle emozioni indelebili del Bari-Lecce 0-4 di cui ricorreva l'anniversario. Lui, il "nostro" capitano, di eleganza e stile, Andrea Zanchetta, allenatore dell'Inter Under 17 Campione d'Italia con lui in panchina la scorsa primavera. E il discorso è andato a finire anche sul Lecce di oggi, sempre molto seguito dal regista di un Lecce davvero "galattico".

La ricorrenza - "E' certamente un bel ricordo, quando ho visto la data al risveglio ci ho pensato anche io, eccome...! Sui social seguo alcune pagine del Lecce e non poteva sfuggirmi. Bari-Lecce 0-4 fu una partita dominata, preceduta da altissime tensioni e che neanche noi pensavamo di vincere in quel modo, ma davvero tirammo fuori tutto da noi stessi".

Rimpianti - "E' un grande dispiacere vedere il Lecce in C, su campi che non hanno niente a che vedere con la maestosità del nostro stadio e il calore della gente di Lecce. Bari-Lecce non deve restare un ricordo da calendario, deve essere giocato e vissuto presto. Tutti, giocatori e tifosi, devono avere diritto a riscrivere queste pagine di storia come abbiamo fatto noi".

Lecce di oggi - "Anche se da lontano mi interesso sempre al risultato di ogni partita, quella del Lecce è una maglia che mi è rimasta addosso, cucita, come la città e alcune persone come Fiorita e Palaia che sono ancora in quello staff. Esempi di attaccamento e di professionalità".

Liverani - "Non ho avuto modo di conoscerlo da allenatore, però il Lecce gioca bene e sa imporsi sul campo, fa le partite propositive. Spero possa essere davvero l'anno giusto, l'ultimo di questo inferno per tutta la città".