Per sfruttare al meglio tutte le funzionalità del sito, aggiorna il tuo browser.

Ultimo respiro Samp, ma è un Lecce LUCCICANTE. Per un'ora INSEGNA CALCIO, poi arriva un pari. LA CRONACA

Mercoledì 30 Ottobre 2019 | Cosimo Carulli | News

GENOVA - Sfuma in pieno recupero il terzo blitz esterno del Lecce, questa volta in casa della Sampdoria. Un colpo di testa di Ramirez inchioda il risultato sull'1-1, dopo che i giallorossi avevano accarezzato a lungo l'idea del colpaccio per il gol di Lapadula dopo appena 8 minuti (FOTO SOPRA IL VANTAGGIO DEL LECCE, SOTTO IL PARI DELLA SAMPDORIA).

Zampata - C'è un robusto turnover per Liverani: dentro Shakhov nel ruolo di trequartista e Falco in avanti, mentre sulla sinistra difensiva c'è spazio per Dell'Orco. La Sampdoria prova subito a spingere, ma è il Lecce che passa dopo appena 8 minuti, con Lapadula che su assist di Shakhov infila Audero con un preciso diagonale che si insacca nell'angolino basso. La Sampdoria prova una reazione rabbiosa, ma è ancora il Lecce a rendersi pericoloso con una conclusione di Petriccione che termina di poco alta sulla traversa.

Rabbia Sampdoria - Sull'orlo della disperazione la Sampdoria proiva a scuotersi, a metà tempo ci provano dalla distanza prma Bertolacci, poi Barreto, ma Gabriel si fa trovare pronto. Al 41' il portiere brasiliano si supera, deviando in angolo una gran conclusione al volo di Bonazzoli da distanza ravvicinata. Ma è il Lecce ad andare vicinissimo al raddoppio, con Falco che nel finale di tempo colpisce la traversa. Sugli sviluppi Shakhov con un colpo di testa manda il pallone a sbattere su Ferrari A. Il braccio del difensore tocca la sfera, ma per il VAR non c'è nè rigore nè rosso diretto (inizialmente assegnati dall'arbitro). Si va negli spogliatoi con un grande rammarico, la partita poteva decisamente svoltare.

Beffa nel finale - In avvio di ripresa Ranieri prova ad affidarsi alla qualità di Ramirez. La Sampdoria continua a spingere, ma non riesce a creare grandi pericoli dalle parti di Gabriel nella prima fase della seconda frazione. A metà tempo Liverani manda forze fresche in campo, inserendo Mancosu e Babacar al posto rispettivamente di Shakhov e Lapadula. Al 27' l'episodio che cambia l'inerzia della gara: il Lecce resta in dieci per una seconda ammonizione ingenua quanto giusta ai danni di Tachtsidis che spintona via sulla fascia laterale destra, a porta lontana. Un eccesso di foga che costa caro al Lecce: la Sampdoria colleziona occasioni nel finale, con Quagliarella, Vieira e Ramirez di testa. Proprio di testa il fantasista inserito da Ranieri per dare la scossa sigla il pareggio, sugli sviluppi dell'ennesimo calcio d'angolo doriano del finale. Per il Lecce è il terzo pari di fila, dopo quelli ottenuti con Milan e Juventus. Ma questa sera la classifica dei giallorossi poteva davvero sorridere ancora di più.

TABELLINO

SAMPDORIA - LECCE 1-1

Marcatori: Lapadula all'8' p.t., Ramirez al 45' + 1' s.t.

Sampdoria (4-3-1-2): Audero; Depaoli, Colley, Ferrari A., Murru; Vieira, Ekdal, Barreto (dal 1' s.t. Ramirez): Bertolacci (dal 21' s.t. Leris); Bonazzoli (dal 21' s.t. Rigoni E.), Quagliarella. (Falcone, Avogadri, Augello, Chabot, Jankto, Caprari, Murillo, Gabbiadini, Bereszynski). Allenatore Ranieri.

Lecce (4-3-1-2): Gabriel; Meccariello (dal 42' s.t. Rispoli), Lucioni, Rossettini, Dell'Orco; Petriccione, Tachtsidis, Tabanelli; Shakhov (dal 24' s.t. Mancosu); Lapadula (dal 24' s.t. Babacar), Falco. (Vigorito, Riccardi, Vera Ramirez, Dumancic, La Mantia, Dubickas, Calderoni, Rispoli, Babacar, Rimoli, Imbula). Allenatore Liverani.

Arbitro: Massa di Imperia (Tegoni-Caliari, IV Ufficiale Di Martino, VAR Di Paolo, AVAR Giallatini).

Note: spettatori 18685, espulso Tachtsidis al 27' s.t. per doppia ammonizione, ammoniti Ekdal, Petriccione, Meccariello, Vieira, Depaoli, recupero 4' p.t., 4' s.t.