Per sfruttare al meglio tutte le funzionalità del sito, aggiorna il tuo browser.

Di Napoli: "che gioia, abbiamo fermato una corazzata. In 7 giorni 4mila chilometri di pullman, ma ci mettiamo cuore"

Domenica 15 Ottobre 2017 | Matteo Bottazzo | Ospiti

LECCE - Parole di apprezzamento per il Lecce, ma anche e soprattutto per i suoi "eroici" ragazzi, quelle del tecnico dell'Akragas Raffaele Di Napoli. Ecco la nostra intervista (FOTO SOPRA E SOTTO DURANTE LA GARA).

La partita - "Eravamo consapevoli che avremmo sofferto molto, sulla carta non c'era partita e abbiamo fermato un'autentica corazzata. Nel primo tempo abbiamo pure giochicchiato, provando qualcosa di interessante, nella ripresa abbiamo anche sbagliato quelle poche ripartenze che il Lecce inevitabilmente ci ha concesso attaccando costantemente. Se avessimo segnato su una di quelle azioni saremmo stati ancora adesso in campo ad esultare. Siamo giovani, abbiamo dimostrato di avere un futuro importante".

Tifosi - "Devo ringraziare pubblicamente i cinque tifosi che sono venuti sino a Lecce a sostenerci, ma devo fare lo stesso anche con chi fa dei sacrifici enormi per seguirci in casa, a Siracusa, facendosi 600 chilometri tra andata e ritorno per vederci. La settimana scorsa, con il turno infrasettimanale, questa squadra ha fatto 4mila chilometri di pullman. E' dura fare calcio così, ma ci metteremo impegno e cuore".