Per sfruttare al meglio tutte le funzionalità del sito, aggiorna il tuo browser.

DI MATTEO AMMETTE: "da Pordenone lezione salutare. Sciopero? A casa calciatori con carriere importanti"

Mercoledì 16 Agosto 2017 | Marco Errico | News

LECCE - Il Lecce ha fatto tesoro degli errori commessi a Pordenone. Parola di Luca Di Matteo, che alla ripresa della preparazione abbiamo sentito in questa video-intevista (SOTTO), che sintetizziamo anche in questi passaggi, per chi preferisse leggere quella scritta.

Rimonta - "C'è dell'amaro in bocca per la rimonta subita a Pordenone. Abbiamo commesso degli errori che analizzeremo, forse ci siamo deconcentrati o eravamo troppo stanchi, ma dobbiamo lasciarci alle spalle questa sconfitta e guardare avanti. L'importante è che una cosa simile non accada in campionato".

Pronti - "Ora dobbiamo pensare al Francavilla. Ci aspetta un avvio insidioso, con tre partite importanti, ma il Lecce non deve temere nessuno. Sul piano personale ho avuto qualche difficoltà all'inizio, ma ora sto bene".

Sciopero - "Non saprei cosa dire. Ci sono dei pro e dei contro davanti a questa ipotesi. Di sicuro il mondo del calcio di oggi è una sporcizia, ci sono tanti calciatori a spasso che giocherebbero ovunque e che per queste regole rischiano di restare disoccupati. Attendiamo quel che decideranno le nostre istituzioni, noi dobbiamo pensare solo ad allenarci per essere pronti al debutto.