Per sfruttare al meglio tutte le funzionalità del sito, aggiorna il tuo browser.

SARANITI E TABANELLI: "a Lecce per portarlo in B". MELUSO: "ora è un Lecce più forte"

Giovedì 1 Febbraio 2018 | Marco Errico | News

LECCE - Sono stati presentati ufficialmente al "Via del Mare" Andrea Saraniti e Andrea Tabanelli, due dei quattro rinforzi che il Lecce si è assicurato in questo mercato di gennaio. Con l'occasione il DS Mauro Meluso ha inteso fare il punto con i giornalisti al rientro dalle trattative di Milano. Noi di SoloLecce.it abbiamo intervistato tutti e tre i protagonisti.

Parla Saraniti - "Lecce è un nuovo punto di partenza e non di arrivo. E' stato un motivo di grande orgoglio essere cercato da una società così. So che arrivo in una squadra con grandi attaccanti, il mio compito è dare un contributo al raggiungimento dell'obiettivo che sogniamo tutti, la Serie B. Come caratteristiche sono una punta d'area di rigore che interpreta il ruolo in chiave moderna, con molto spirito di sacrificio".

Parla Tabanelli - "Ho lasciato il Padova capolista, ma per una piazza come Lecce che non si può rifiutare. Negli ultimi due anni e mezzo sono stato frenato da una serie di infortuni, però se sto bene voglio giocarmi al meglio questa grande opportunità. Posso giocare trequartista o mezz'ala, darò la massima disponibilità al tecnico in questo senso".

Parla Meluso, il bilancio del mercato - "Tutti gli acquisti sono stati mirati e conclusi in piena sintonia con Liverani. Legittimo è un difensore che può ricoprire due ruoli, Saraniti ha caratteristiche differenti a tutti gli altri attaccanti in rosa, Tabanelli ha qualità importantissime dal punto di vista tecnico e tattico, mentre Selasi è quel centrocampista con caratteristiche da incontrista puro che ci mancava. Per questo sono convinto che adesso il Lecce è più forte".