Per sfruttare al meglio tutte le funzionalità del sito, aggiorna il tuo browser.

Parla FIAMOZZI: "che carica quel pubblico. Ora ripetiamoci in casa"

Mercoledì 29 Agosto 2018 | Matteo Bottazzo | News

LECCE - Prima gara in giallorosso e primo gol, il secondo in carriera in Serie B.

Parliamo di Riccardo Fiamozzi che si è presentato oggi in Sala Stampa per fare un bilancio di questo Benevento-Lecce oramai alle spalle. Ecco la nostra intervista (FOTO SOPRA L'ESULTANZA, FOTO SOTTO IN UNA DELLE TANTE INIZIATIVE SULLA FASCIA).

Il gol - "Sono stato fortunato, non segno tanto, l'ultimo l'avevo fatto tre anni fa contro il Varese. E' stato un gol inaspettato, ma era uno schema, dal mio errore nel cross è nata la rete. All'inizio non ci credevo, dispiace però per come è finita la partita".

Risultato - "Ci è rimasto l'amaro in bocca, abbiamo giocato con grande personalità. Sono contento, ai tifosi abbiamo dimostrato che ci siamo. Questa è la nostra base, da qui partiamo per il nostro obiettivo stagionale".

Il gruppo - "Ci sono dei meccanismi che dobbiamo assimilare e imparare, ma questa squadra ha dimostrato di saper recepire le idee del mister. In campo per questo non si è visto che eravamo nove calciatori nuovi su undici".

Secondo tempo - "Non credo che ci sia stato un calo fisico, ogni rete subita è nata da situazioni singole, alla base di tutto c'è che ci siamo abbassati troppo, permettendo al Benevento di giocare con il 4-2-4, di riempire tutti gli spazi nella nostra area. Peccato non aver dato una gioia piena ai nostri tifosi, sono stati incredibili. E' stato un motivo d'orgoglio vedere tante persone a Benevento per noi".

Salernitana - "Sarà una gara diversa rispetto a Benevento, giocano in modo diverso come modulo e come atteggiamento. Ora dobbiamo fare bene anche davanti a tutti i nostri tifosi".