Per sfruttare al meglio tutte le funzionalità del sito, aggiorna il tuo browser.

UNA FOTO FANTASTICA, L'INTERVISTA: "We Africa" coi colori giallorossi. La solidarietà facciamola tutti insieme

Giovedì 7 Dicembre 2017 | La Redazione | News

TAGALA - Non è passato neanche un anno dalla nostra intervista di inizio gennaio scorso (CLICCA QUI PER RILEGGERLA), in cui vi abbiamo fatto conoscere un ragazzo straordinario, Adriano Nuzzo, e il suo splendido progetto umanitario "We Africa to red earth".

Dopo una foto sui social pubblicata da Adriano siamo "saltati" sulle sedie della nostra redazione e dal villaggio di Tagala in Burkina Faso abbiamo realizzato questa intervista per fare il punto della sua splendida attività, senza dimenticare i colori giallorossi.

La foto - "Non abbiamo fatto nulla di particolare, è nato tutto per l'amore verso i nostri colori. Prima di partire per l'Africa ho conosciuto Fabrizio Miccoli nel suo centro sportivo di San Donato di Lecce, gli ho parlato della nostra attività umanitaria e mi ha regalato la maglietta, con la promessa di realizzare qualche foto al mio ritorno in Burkina Faso. Mi ha già detto che quando rientrerò in Italia ci incontreremo ancora per coinvolgere i ragazzi salentini e sensibilizzarli. Con il nostro capitano Checco Lepore ci tenevo in prima persona: volevo portare per il mondo il nome del capitano del mio Lecce, che porto sempre nel mio cuore. Sono piccoli gesti che fanno conoscere la mia associazione nella mia terra, a migliaia di chilometri da qui. Ovviamente sarebbe bellissimo se entrambi sostenessero un giorno il mio progetto".

Lo sport come veicolo - "Dietro al calcio a grandi livelli ci sono tanti soldi che girano, se una parte ogni tanto finisse in opere buone sarebbe una cosa bellissima. Il calcio è un veicolo eccezionale, la lingua dello sport è una lingua che parlano tutti: i bambini del mondo, se hanno un pallone, giocano tutti senza nessuna distinzione".

Il Lecce - "Come vi ho detto a gennaio sarebbe bello coinvolgere anche il Lecce in questo percorso, fare qualcosa di pratico, di utile, come i Sud Sound System che hanno suonato qui devolvendo tutto il ricavato alla costruzione di un pozzo di acqua potabile. Il Lecce ne gioverebbe in immagine positiva: con piccole cifre italiane qui si può cambiare la vita delle persone, si possono fare grandi cose. Vale anche per i tifosi che possono cercare la nostra associazione, li ringrazio in anticipo".

CLICCA QUI PER IL SITO DI "WE AFRICA TO RED EARTH", IL PROGETTO, LE DONAZIONI.

CLICCA QUI PER LA PAGINA FACEBOOK DI "WE AFRICA TO RED EARTH".