Per sfruttare al meglio tutte le funzionalità del sito, aggiorna il tuo browser.

Poche ore a Juve Stabia-Lecce. Le "vespe": "sintetico e stadio bollente, così vinciamo"

Domenica 20 Novembre 2016 | Matteo Bottazzo | Ospiti

CASTELLAMMARE DI STABIA - Per entrare nel mondo della Juve Stabia a poche ore dal match abbiamo sentito il collega Mauro De Risio, giornalista di stabiachannel.it.

La Juve Stabia - "Ha il morale alle stelle, in casa ha sempre vinto e il sintetico del nostro stadio, che ci aiuta a giocare palla a terra, esalta le caratteristiche della squadra di Fontana".

La forza - "Sicuramente l'elemento in più è il centrocampo. Capodaglio è uno dei migliori centrocampisti visti da queste parti negli ultimi anni, poi c'è la rivelazione Mastalli (arrivato dalle giovanili del Milan), su cui in tanti anche in Serie A hanno messo gli occhi. Chiude il pacchetto Izzillo, con grandi capacità di interdizione e inserimento".

Ex Lecce - "Con la maglia giallorossa hanno giocato Liviero e Salvi: entrambi, anche se con minutaggi diversi, non stanno facendo pienamente una grande stagione. Liviero spinge moltissimo, ma è carente in copertura dove non offre adeguate garanzia. Discorso diverso per Salvi, arrivato come titolare e finito ai margini dopo un avvio negativo con anche un'espulsione. Poi i problemi fisici hanno fatto il resto".

Avversario - "Ci aspettiamo un Lecce che voglia soprattutto arginarci per ripartire in contropiede, sfruttando le qualità tecniche delle sue punte. Caturano e Pacilli stanno dimostrando tutto il loro valore superiore alla categoria".