Per sfruttare al meglio tutte le funzionalità del sito, aggiorna il tuo browser.

Qui Cosenza-Lecce: formazioni ufficiali, tabellino, azioni, "TUTTO LIVE"

Lunedì 19 Marzo 2018 | La Redazione | News

COSENZA - L'ora della verità.

30° giornata di questo girone C della Serie C con tutti i risultati al vertice già archiviati ieri (CLICCA QUI PER LA CLASSIFICA AGGIORNATA), il Catania che fa sul serio e il Lecce che si ritrova alla vigilia di questo posticipo serale con 4 punti di vantaggio sull'immediata diretta inseguitrice (e 6 sul Trapani "stoppato" in casa dal Bisceglie).

Cliente scomodo, questo Cosenza di Braglia (squalificato e assente in panchina), avversario battuto in trasferta dal Lecce solo 5 volte in 35 precedenti in oltre 80 anni di storie di una "classicissima" del calcio meridionale.

Un Cosenza-Lecce che seguiremo minuto per minuto, con tutti gli aggiornamenti in tempo reale, le azioni e le emozioni.

Intanto siamo in grado di farvi conoscere le formazioni ufficiali di questo incontro (calcio d'inizio alle 20).

Cosenza (3-5-2): Saracco; Idda, Pascali, Camigliano; Corsi, Bruccini, Calamai, D'Orazio; Perez, Okereke, Tutino. Allenatore Occhiuzzi.

Lecce (4-3-1-2): Perucchini; Ciancio, Cosenza, Marino, Legittimo; Armellino, Arrigoni, Mancosu; Tsonev; Saraniti, Torromino. Allenatore Liverani.

Arbitro: Amabile di Vicenza (Micheli-Sartori).

CLICCA QUI PER AGGIORNARE IN TEMPO REALE LA PAGINA.

WEB CRONACA:

90' + 6' - FINALE A COSENZA, COSENZA-LECCE 0-1.

90' + 4' - Tutino con il sinistro dal limite dell'area, dopo un'azione tambureggiante dei suoi. Conclusione bloccata da Perucchini che probabilmente mette il suo "sigillo" finale a questa partita.

90' + 3' - Primi tre minuti di recupero che sono trascorsi senza sussulti.

90' - Ci saranno sei minuti di recupero, segnalati in questo istante. Sembrano congrui, viste le numerose e prolungate interruzioni di gioco.

89' - Dentro Mungo nel Cosenza, per Calamai.

88' - Fallo al limite dell'area di Lepore ai danni di Tutino. Calcio di punizione per il centro dove Bruccini tocca di testa a lato.

87' - Mancosu, assist per Di Piazza, anticipato all'ultimo istante da Saracco, molto reattivo.

84' - Lecce che prova a giocare anche con il cronometro, tenendo bassi i ritmi.

81' - Niente da fare, Saraniti getta la spugna: entra Lepore, ma anche Di Matteo per Ciancio. A questo punto con Lepore che va nel suo ruolo naturale di questa stagione, ossia di terzino destro, dall'altra parte slitta centrale anche Legittimo, con Cosenza e Marino.

79' - Problema muscolare importante per Saraniti, speriamo si tratti solo di grande paura e non di un infortunio con ripercussioni più problematiche per il capocannoniere del girone.

77' - Calamai, cross al centro, dove Perucchini compie un autentico prodigio, su un'acrobazia di Tutino e poi (inutile) su Perez in posizione di fuorigioco. In entrambi i casi tiri ravvicinati, salvati dal portiere giallorosso.

75' - Cambio subito nel Cosenza: dentro Baclet, l'ex, fuori Camigliano, un difensore.

74' - Ci sono molte proteste dopo la rete giallorossa, ma ci sembra che i centrali del Cosenza e soprattutto D'Orazio, salendo troppo lentamente, abbiano tenuto in gioco il bomber del Lecce solo davanti al portiere.

73' - GOL LECCE! Saraniti, ancora lui! Mancosu conclude con un diagonale "sporco" dal vertice dell'area sinistro del Cosenza. Sulla traiettoria c'è Saraniti che stoppa e conclude tra le gambe di Saracco, firmando il 13° gol stagionale. Cosenza-Lecce 0-1.

71' - Gioco fermo a lungo, per soccorrere ad una mano Perez, molto dolorante.

70' - Angolo pericolosissimo del Cosenza (che evidentemente sa batterli...): Trovato verso il centro con un pallone teso e che attraversa l'area piccola giallorossa, dopo il tocco di Perucchini che con una deviazione salva la sua porta.

68' - Duello Tabanelli-Calamai sulla fascia destra: fischio arbitrale che interrompe l'avanzata del trequartista ex Padova, autore di un fallo sul suo marcatore.

65' - Calcio di punizione per il Lecce che è un cross al centro dove Saracco in due tempi alla fine fa suo il pallone.

63' - Cambio anche nel Lecce: esce Torromino, entra Di Piazza.

62' - Cambio nel Cosenza: fuori Okereke, dentro Trovato, un centrocampista dalle spiccate attitudini offensive.

59' - Calcio di punizione sulla trequarti sinistra del fronte offensivo del Lecce conquistato da Tabanelli: cross verso il centro che non trova nessun giallorosso, parata comoda di Saracco.

57' - Primo cambio nel Lecce: dentro Tabanelli, fuori Tsonev.

56' - Destro dalla distanza di Mancosu, fuori misura.

56' - Chiusura difensiva di Pascali su un'altra iniziativa da sinistra del Lecce. Intanto è pronto Tabanelli a bordo campo, sarà il primo ingresso in campo.

55' - Dopo quasi un'ora di gioco pare che ci sia in campo anche Tsonev, ectoplasmico sino a questo momento. Il bulgaro salta due avversari a centrocampo e "accende" Mancosu in posizione di esterno sinistro. Cross preda della difesa del Cosenza.

52' - Perucchini salva il Lecce: Calamai con il destro poco dopo l'ingresso in area mira all'angolino alla destra del portiere giallorosso che si allunga in angolo, strappando il pallone all'angolino. Dalla bandierina niente di fatto.

50' - Primi movimenti sulle panchine, ci saranno dei cambi in vista.

49' - Ciancio vince un duello con Camigliano e ottiene un angolo. Dalla bandierina Tsonev si conquista un altro angolo dopo una deviazione. Poi nulla di fatto per il Lecce che non "becca" una trama su calcio d'angolo dalla notte dei tempi.

47' - Subito un anticipo di Legittimo che chiude bene la sua diagonale accentrandosi per contenere Okereke, fermato prima della conclusione.

46' - Via alla ripresa, senza cambi.

45' + 2' - FINALE DI PRIMO TEMPO, COSENZA-LECCE 0-0.

45' - Ci saranno due minuti di recupero, segnalati in questo istante. Nel frattempo il Cosenza ha replicato subito, con un colpo di testa in piena area di Corsi, fermato comunque dal fuorigioco.

44' - "Divora" il Lecce: Armellino dalla destra per il centro, dove Mancosu schiaccia di testa debole solo davanti al portiere. Saracco si ritrova il pallone tra le mani per puro caso.

43' - Conclusione debole e senza pretese di Torromino dalla distanza, parata comodamente dal portiere.

41' - Okereke in posizione di ala destra semina il panico nella difesa del Lecce, spezzata in due sulla ripartenza dei calabresi. Pallone per Perez che viene anticipato all'ultimo istante prima del tiro in porta.

39' - Okereke e Perez ci provano di testa, dopo uno svarione difensivo di Marino. Cross di D'Orazio per le due punte cosentine, ma un fischio arbitrale interrompe la trama: proprio l'ex Ascoli Perez è il destinatario di un fischio arbitrale, per un fallo nella sua azione offensiva.

38' - Gioco che è ripreso in questi istanti.

37' - Gioco che è rimasto fermo un paio di minuti, per soccorrere Cosenza che in uno scontro aereo si è procurato un taglio all'arcata sopraccigliare. Intervengono i sanitari giallorossi, il difensore e capitano del Lecce di oggi dovrà continuare la partita con una vistosa fasciatura alla testa.

33' - Anticipato Tsonev su una ripartenza di Torromino che si sfianca nonostante il terreno di gioco pesantissimo, lavorando molto con il suo fisico imponente.

32' - D'Orazio per il centro da sinistra, Perucchini è vigile in presa sul primo palo, dove anticipa il tocco finale di Perez. Altra occasione importante per i calabresi.

31' - Dalla bandierina nulla di fatto: il Lecce prova lo schema, poi Mancosu con il sinistro conclude fuori.

30' - Punizione conquistata da Saraniti che difende bene un pallone spalle alla porta. Alla battuta va Mancosu, nonostante la notevole distanza. Conclusione deviata in angolo.

29' - Davvero poco Lecce in questa mezz'ora del "San Vito".

27' - Occasionissima per il Cosenza: pallone di Bruccini perfetto per il centro, dove D'Orazio conclude in scivolata con il sinistro, non il suo piede, su Perucchini in uscita a "valanga". Pallone alto sulla traversa, grande occasione per i calabresi.

25' - Accenno di ripartenza del Cosenza, fermato da un fallo di Arrigoni, ammonito.

23' - Doppia conclusione dalla distanza di Cosenza, una bella iniziativa respinta dal "muro" difensivo del pacchetto arretrato dei calabresi. Tiro che sarebbe stato insidioso se fosse arrivato dalle parti di Saracco.

22' - Calcio di punizione dalla trequarti per il Lecce: Arrigoni prova a "pescare" nel mezzo, dove trova l'uscita sicura del portiere Saracco.

21' - Partita abbastanza scadente, sicuramente condizionata dal terreno pesante. E' ripreso a piovere, intanto, in maniera pesante.

19' - Calamai duetta bene con D'Orazio, ma questa volta il terreno penalizzante "colpisce" il Cosenza. Ciancio può chiudere bene sull'incursione dalla sinistra, la destra del Lecce.

17' - Altra conclusione velleitaria dalla distanza del Lecce, questa volta di Armellino. Fuori.

16' - Recrimina ancora un altro calcio di rigore il Cosenza, per una chiusura "vigorosa" di Arrigoni in scivolata su Perez, questa ci sembra più pulita rispetto all'intervento in ritardo netto di Cosenza di qualche minuto addietro.

14' - Calcio di rigore negato al Cosenza: Tutino anticipa di netto Cosenza, ricevendo un bel filtrante in area di rigore. Il difensore del Lecce interviene in ritardo, per l'arbitro non c'è fallo. Episodio assai discutibile.

13' - Ci prova Torromino che stoppa e conclude al volo con un destro dalla distanza: pallone altissimo.

11' - Un fuorigioco ferma Idda nel cuore dell'area del Lecce, pronto a ricevere un cross dalla destra. Cosenza comunque aveva chiuso sul difensore avversario, nonostante il fischio arbitrale.

9' - Calabresi che escono dal guscio: Cosenza chiude su Okereke (sarà un bel duello fisico), poi Tutino prova il servizio per il compagno, senza esito.

7' - Incomprensione Saracco-Idda, con il difensore calabrese che di petto indirizza in porta per un retropassaggio prendendo in controtempo il suo portiere. Pallone frenato dall'acqua, che non finisce in porta, Saracco salva prima che varchi la linea di porta.

6' - Chiuso in angolo Torromino. Dalla bandierina nessuna sortita offensiva per i giallorossi.

4' - Serie di due angoli di fila per i giallorossi: il primo battuto con uno schema improbabile e incomprensibile, chiuso ancora in angolo dalla difesa del Cosenza. Anche il secondo tiro dalla bandierina non sortisce effetti.

2' - Torromino lanciato nella profondita del settore sinistro, "frenato" nella sua volata dalle pozzanghere d'acqua che rallentano la corsa di un ottimo pallone che avrebbe potuto mettere il numero sette giallorosso solo davanti al portiere anche se in posizione defilata. Sul rallentamento dell'azione, invece, riescono a recuperare tutti i difensori del Cosenza, Torromino è costretto al cross al centro, ma è un nulla di fatto.

1' - Liverani sceglie Tsonev come trequartista, mentre Ciancio (che SoloLecce.it vi ha dato in ascesa per tutta la settimana nelle nostre probabili formazioni) offre il cambio al capitano Lepore che si accomoda in panchina, come Di Piazza, Di Matteo, Tabanelli e Caturano, dati tutti come possibili titolari della vigilia. Una rotazione molto ampia, in funzione delle gare, tre, in pochi giorni. Tutto confermato nel Cosenza, dove Okereke che già in Coppa Italia di Serie C ha fatto soffrire la difesa del Lecce viene preferito a Mungo, a sorpresa in panchina. Braglia sceglie l'attacco "pesante", fisico, con il terreno di gioco intriso dalle abbondanti pioggie (FOTO SOTTO).