Per sfruttare al meglio tutte le funzionalità del sito, aggiorna il tuo browser.

TERREMOTO: il PM vuole 6 anni di carcere per Poli Bortone. PALAZZI DI VIA BRENTA: arriva la sentenza

Sabato 2 Dicembre 2017 | La Redazione | Cronaca

LECCE - 6 anni di carcere, chiesti per l'ex Sindaco di Lecce Adriana Poli Bortone, ma anche per il suo Consigliere Giuridico Massimo Buonerba, per il Dirigente ai Servizi Finanziari del tempo del Comune di Lecce Giuseppe Naccarelli e per gli imprenditori Pietro Guagnano ("SOCOGE") e Vincenzo Gallo ("SELMABIPIEMME").

Sono le richieste del Pubblico Ministero alla fine del processo sull'acquisto dei palazzi di Via Brenta, all'ingresso nord di Lecce, che sarebbe costato al Comune un leasing da 2 milioni e mezzo di rate, con maxi-rata finale di 14 milioni di Euro.

Le accuse per tutti gli imputati sono di abuso d'ufficio e tentato e consumato peculato. La sentenza arriverà a febbraio.