Per sfruttare al meglio tutte le funzionalità del sito, aggiorna il tuo browser.

LIVERANI SOFFIA FORTE: "12 battaglie per un sogno. Andiamo a Palermo orgogliosi di essere lì"

Mercoledì 27 Febbraio 2019 | Matteo Bottazzo | News

LECCE - Ecco l'intervista che abbiamo realizzato con il tecnico del Lecce Fabio Liverani al termine di Lecce-Verona. Un lungo approfondimento, da non perdere (FOTO SOPRA LE ISTRUZIONI AD ARRIGONI PRIMA DELL'INGRESSO IN CAMPO).

Certezze - "Vi avevo detto alla vigilia che ero certo della prestazione, ma non del risultato ovviamente, quello si fa sul terreno di gioco. Ero convinto però della voglia che avevano dentro i ragazzi. La prestazione è stata di alto livello, contro un grande avversario. Continuiamo il nostro percorso per fare qualcosa di straordinario".

Classifica - "Quando vinci guadagni sempre, soprattutto negli scontri diretti. Abbiamo 12 partite, 12 battaglie. Abbiamo voglia. Andiamo avanti".

Palermo - "Mi aspetto rabbia, voglia di ripartire dalla sconfitta che è maturata per loro oggi. Dobbiamo subito recuperare energie. Lì ho grandi ricordi, è un onore tornare a Palermo. Deve essere un orgoglio per tutta la mia squadra andare lì a un passo da loro".

Majer - "Ha fatto una buona partita. Ha caratteristiche diverse rispetto ai nostri centrocampisti. Ci darà una mano importante, vedrete. Si è calato nel gruppo con la voglia giusta".

Finale - "E' normale che quando succede un imprevisto come quello occorso a Vigorito poi soffri e noi abbiamo sofferto un minuto e mezzo, ma la sofferenza è nelle nostre corde. Oggi siamo matematicamente salvi. La Mantia è in una condizione fisica eccezionale, può avvicinare quota 15 reti stagionali. Se vorrà salire di categoria nel tempo e nella sua carriera dovrà giocare novanta minuti alla stessa intensità: se lo farà sarà devastante anche in A".