Per sfruttare al meglio tutte le funzionalità del sito, aggiorna il tuo browser.

ULTIM'ORA: USURA E MAFIA, 47 arresti. Politici, carabinieri, poliziotti penitenziari: tutti nella "rete"

Martedì 5 Settembre 2017 | Marco Errico | Cronaca

SOGLIANO CAVOUR - "Scacco matto" al clan Coluccia, potentissima organizzazione mafiosa che opera nella zona del galatinese.

All'alba di oggi i Carabinieri di Lecce hanno eseguito 47 arresti, emessi dal GIP del Tribunale di Lecce su richiesta della Direzione Distrettuale Antimafia.

Associazione mafiosa, estorsione, associazione per delinquere finalizzata al traffico di droga, detenzione abusiva di armi, ricettazione, rapina, furto aggravato, porto abusivo d'armi, detenzione e spaccio di stupefacenti, abuso d'ufficio, usura, falso, corruzione per atti contrari ai doveri d'ufficio, rivelazione di segreto d'ufficio, truffa, minaccia aggravata e lesioni personali con l'aggravante delle modalità mafiose. E' questo il lungo elenco di reati contestati a 59 persone complessive, 47 come detto arrestate, le altre sotto inchiesta.

I Carabinieri hanno notificato un provvedimento di interdizione dai pubblici uffici anche a un poliziotto penitenziario, a un Vigile Urbano e a un collega Carabiniere in servizio nella zona in cui operava il clan, arrestando l'ex ViceSindaco di Sogliano Cavour Luciano Biagio Magnolo, che appena due mesi fa aveva lasciato la carica per restare attualmente semplice Consigliere Comunale. Magnolo è un esponente locale iscritto al Partito Democratico, a cui fa riferimento la maggioranza dell'Amministrazione Comunale di Sogliano Cavour.