Per sfruttare al meglio tutte le funzionalità del sito, aggiorna il tuo browser.

LIVERANI SE LA GODE: "Foggia impostato per non giocare, non ha premiato"

Sabato 9 Marzo 2019 | Matteo Bottazzo | News

LECCE - Ecco a fine gara la nostra lunga e consueta intervista al tecnico del Lecce Fabio Liverani.

Bassi - "Loro hanno abbassato moltissimo il livello del loro gioco dietro la linea del pallone, hanno provato a impostare una partita di questo tipo, basandosi sull'eventuale errore nostro. Vittoria meritata, abbiamo fatto di più e cercato il gioco, a differenza loro".

Attenzione - "Lecce attento, bravo, ma se l'avversario sceglie di non venire nella tua metà campo è più facile non subire gol, è ovvio. Non guardo le statistiche e la classifica, ma credo che per noi questo successo sia importante e lo sarà nell'economia complessiva del campionato".

La Mantia - "Vive un momento di grande condizione fisica e mentale, è importante per noi. Abbiamo tutte punte che possono far bene, secondo me ho attaccanti che possono fare tutti 15 reti potenzialmente in un campionato".

Sofferenza - "Questa è una squadra che sa soffrire, ha dimostrato di saper giocare ma anche di sapersi stringere forte, come negli ultimi minuti che sono sempre concitati, affrontarli non è semplice e noi l'abbiamo fatto buttando via qualche pallone e non subendo nei fatti mai un tiro".

Foggia - "Me lo aspettavo così, sul serio, forse non all'estremo ma così. Ho apprezzato il nostro spirito di sacrificio davanti a un avversario che ha capito che non veniva a Lecce a armi pari. La loro preparazione della gara, mirata a non farci giocare, non ha premiato".