Per sfruttare al meglio tutte le funzionalità del sito, aggiorna il tuo browser.

TOCCA A LUI: è il giorno di LIVERANI. Qui la conferenza stampa "LIVE"

Lunedì 18 Settembre 2017 | Matteo Bottazzo | News

LECCE - E' tutto pronto, noi siamo già qui per voi, nella "pancia" sotterranea del "Via del Mare", dove in Sala Stampa alle 15 sarà presentato ai giornalisti il nuovo allenatore del Lecce Fabio Liverani.

Su questa pagina potrete seguire minuto per minuto gli aggiornamenti testuali sulle prime dichiarazioni del tecnico romano del Lecce, senza dimenticare che tra un paio d'ore SoloLecce.it vi proporrà la video-intervista al mister sul nostro canale YouTube.

CLICCA QUI PER AGGIORNARE PERIODICAMENTE LA PAGINA.

Dopo le foto di rito la conferenza stampa sta per iniziare. Per primo prende la parola il DS del Lecce Mauro Meluso.

Punto - "Liverani ha firmato sabato, oggi il suo staff che presenteremo dopo. Ringrazio Rizzo, mio amico e professionista eccezionale. Come Maragliulo, che ha dimostrato grande attaccamento a questi colori: un uomo con la U maiuscola, ma ringrazio anche Morello e Redavid, che facevano parte dello staff che ha lasciato il Lecce".

La squadra - "Complimenti alla squadra, altri ringraziamenti importanti vanno ai ragazzi: hanno affrontato il Rende in situazione di emergenza, ma lo hanno fatto al massimo. Tutto questo ci ha consentito di scegliere con calma".

La scelta, il contratto, lo staff - "Liverani è entrato nei nostri radar dopo, non all'inizio di questa ricerca, ma quando lo ha fatto è schizzato al primo posto del gradimento. E' stato sottoscritto un biennale con possibilità di rinnovo. L'ex giocatore del Lecce Manuel Coppola sarà il ViceAllenatore, Federico Fabellini il Collaboratore Tecnico, completeranno lo staff il Preparatore Atletico Maurizio Cantarelli, Raffaele Tumolo (per il recupero degli infortuni) e il Preparatore dei Portieri Gigi Sassanelli".

Fabio Liverani prende la parola: ora tocca al nuovo tecnico del Lecce.

Eccomi qui - "Speravo di essere qui dalla prima giornata, ma non è successo, pazienza. Ora dopo tre partite devo solo sfruttare questa opportunità. Abbiamo deciso di intraprendere questo percorso difficile, impegnativo: bisogna primeggiare, arrivare primi".

Altri incontri - "Dopo un paio di incontri con altre società ho deciso di aspettare il Lecce, che ha un grande progetto. Qui c'è una piazza di categoria superiore".

Concetto ribadito - "Play off? Neanche ci penso: insieme al mio staff ora stiamo pensando al campionato, quello sarebbe un altro torneo a parte. Attualmente stiamo pensando a primeggiare, dobbiamo arrivare primi, la squadra è assolutamente competitiva".

Prende ancora la parola il DS Meluso per spiegare alcuni dettagli del contratto sottoscritto dal tecnico.

Penali e rinnovi - "C'è un rinnovo automatico in caso di Serie B, una clausola per la Serie A successiva, ma anche una penale per le rescissioni, da entrambe le parti".

Riprende la parola il nuovo allenatore del Lecce Liverani.

Modulo - "Quando uno parte dal ritiro lo fa con le sue idee e le applica. Questa squadra è stata costruita per il 4-3-3 e per il 4-3-1-2. Oltre al modulo poi c'è l'interpretazione dei ruoli: devo capire in fretta come mettere ogni giocatore in condizione di esaltare le sue qualità".

Ispirazioni - "Per quella che è stata la mia carriera ho avuto tanti tecnici, bravi e meno bravi: spero di aver preso il meglio da tutte le esperienze che ho avuto".

La B mancata - "In questi mesi avrei potuto aspettare una chiamata dalla B, ma il Lecce mi ha scelto incondizionatamente ed ho accettato. Non sono qui a tappare buchi, ma per una programmazione, il Lecce mi ha dato un valore".

Lecce in tv - "Da mercoledì ho visto tutte le partite del Lecce con il mio staff, c'è tempo e voglia di far bene, serve pazienza, ma sono sicuro che questa è una squadra competitiva".

Grinta e carattere - "Da oggi io e la squadra ci mettiamo la faccia, questo è un punto di responsabilità importante. Conterà molto gestire la pressione che avremo: credo che dobbiamo farlo tutti insieme. La squadra deve dare alla piazza trasporto, qualità e voglia, e saremo ripagati".

Esigo rispetto - "La squadra non deve temermi, ma esigo rispetto dentro e fuori dal campo. Non servono sergenti, ma che capiscano tutti chi hanno davanti".

Centrocampo - "A centrocampo, come in tutte le zone del campo, questo Lecce ha qualità: posso dare consigli, sì, ma dobbiamo pensare alla squadra nel complesso, conta poco la mia esperienza da calciatore".

Punto Serie C - "In questo campionato tantissime sono le piazze difficili, dove dovremo dare battaglia e ci saranno altrettanti ambienti da battaglia. Siamo una grande squadra, noi dobbiamo fare il massimo sempre. Solo il campo dirà chi siamo".

Meluso torna sulla clausola rescissoria sottoscritta con il tecnico, per togliere qualche ulteriore dubbio ai giornalisti presenti.

Spiegazione - "C'è anche la rescissione in caso di promozione, sì, a tutela del mister qualora avesse offerte ancora più importanti. Speriamo che non venga esercitata e che invece il Lecce debba pagare il premio per la promozione previsto nel contratto, prolungando ancora il rapporto".

La conferenza stampa è terminata: grazie per averci seguito in oltre tremila in diretta dallo stadio, tra qualche ora come promesso potrete vedere l'intervista in versione video sul nostro canale YouTube.