Per sfruttare al meglio tutte le funzionalità del sito, aggiorna il tuo browser.

Guerriero ARRIGONI "STRIGLIA" TUTTI: "potevamo e dovevamo dare di più. Ora testa al campionato"

Giovedì 15 Febbraio 2018 | Matteo Bottazzo | News

LECCE - Ecco le parole di due protagonisti, purtroppo uno in positivo e l'altro in negativo, di questa prima sconfitta del Lecce dell'era Liverani, maturata ieri al "Via del Mare" con il Cosenza. Abbiamo intervistato per voi Andrea Arrigoni, ancora una volta tra i migliori in campo, e Pedro Costa Ferreira, apparso ancora in fase di recupero dall'infortunio, probabilmente, vista la prova scialba e la quantità enorme di palloni persi (FOTO SOPRA E SOTTO ARRIGONI E COSTA FERREIRA IN AZIONE PROPRIO IN QUESTA GARA).

Parla Arrigoni - "In occasione del loro primo gol ho provato a chiudere di testa, ma non ci sono riuscito, è un'azione che dobbiamo rivedere per affinare tutti i movimenti della difesa e nostri a supporto. Si poteva fare qualcosa in più, loro hanno fatto una bella partita ma noi, ripeto, potevamo dare qualcosa ancora di più. Con la Sicula Leonzio sarà una partita difficile, servirà un altro Lecce".

Parla Costa Ferreira - "C'è delusione, volevamo passare il turno, a me dispiace tanto come al resto dei compagni. Loro erano più lucidi e brillanti, arrivavano prima sulle seconde palle. Secondo me questa sconfitta ci farà andare a Catania con un atteggiamento diverso e con stimoli maggiori".