Per sfruttare al meglio tutte le funzionalità del sito, aggiorna il tuo browser.

Un secondo tempo DEVASTANTE apre la strada ai sogni. Cremonese AMMAZZATA. La cronaca

Domenica 25 Novembre 2018 | Marco Errico | News

LECCE - Falco e La Mantia spingono il Lecce al terzo posto solitario in classifica. Dopo un primo tempo sofferto, alla pari, i giallorossi trovano la chiave nella ripresa e "asfaltano" i grigiorossi con una prova di autorità, molto bella dal punto di vista qualitativo.

Equilibrio - Liverani rilancia a sorpresa Armellino dal primo minuto. In attacco c'è Falco con La Mantia, con Mancosu trequartista e Palombi fuori dai titolari. Dopo una manciata di minuti proteste del Lecce per un contatto sospetto in area tra Claiton e La Mantia, c'è in effetti una leggera spinta del difensore ospite, ma l'arbitro lascia correre. La partita è bloccata, molto tattica, le emozioni sono poche, il terreno è pesante.

Pericoli - Nel finale di tempo viene fuori la Cremonese. Alla mezz'ora spunto di Carretta che si gira di destro ma conclude alto. Al 38' il primo tiro nello specchio, con Castrovilli che salta in orizzontale mezza difesa e conclude con un destro parato da Vigorito. Un minuto dopo ci prova Arini, con un colpo di testa debole e centrale. L'ultimo brivido del primo tempo è finalmente del Lecce, una mischia in area con il pallone che schizza alto.

Acuti - La ripresa è un'altra cosa: al 7' Calderoni costringe Ravaglia a una prodezza in angolo, poi Armellino serve splendidamente Mancosu che da buona posizione spreca. Al 20' il gol del Lecce: cross dalla sinistra di Calderoni, tocco di Falco respinto, riprende il fantasista di Pulsano che con il destro centra il quarto gol stagionale. Il Lecce insiste, al 22' può già chiuderla: questa volta Mancosu lucida il destro, Ravaglia si esalta in angolo. Alla mezz'ora il Lecce archivia la pratica: angolo di Petriccione preciso sul primo palo, inserimento di La Mantia di testa e prima rete in casa per il bomber da trasferta del Lecce. Nel finale Haye e Calderoni avrebbero anche le occasioni giuste per arrotondarla, Ravaglia salva i suoi che non producono neanche un tiro in tutta la ripresa. E il Lecce può spiccare il volo.

TABELLINO

LECCE - CREMONESE 2-0

Marcatori: Falco al 20' s.t., La Mantia al 30' s.t.

Lecce (4-3-1-2): Vigorito; Venuti, Lucioni, Meccariello, Calderoni; Armellino (dal 35' s.t. Haye), Petriccione, Scavone; Mancosu (dal 45' s.t. Arrigoni); La Mantia, Falco (dal 31' s.t. Palombi). (Bleve, Cosenza, Lepore, Torromino, Marino, Dubickas, Tsonev, Fiamozzi, Bovo. Allenatore Liverani.

Cremonese (4-3-2-1): Ravaglia; Mogos, Claiton, Terranova, Migliore; Carretta (dal 34' s.t. Strefezza), Greco, Arini; Croce (dal 25' s.t. Piccolo), Castrovilli (dal 34' s.t. Emmers); Brighenti. (Volpe, Agazzi, Kresic, Marconi, Castagnetti, De Fabio, Spaviero, Renzetti, Boutam). Allenatore Rastelli.

Arbitro: Serra di Torino (Cangiano-Bercigli, IV Ufficiale Natilla).

Note: spettatori 8198, di cui 1288 paganti e 6910 abbonati, ammoniti Claiton, Armellino, Brighenti, angoli 10-2, recupero 1' p.t., 5' s.t.