Per sfruttare al meglio tutte le funzionalità del sito, aggiorna il tuo browser.

SERIE C ALLO SBANDO: CATANIA sbattuto fuori dallo stadio, non si gioca? JUVE STABIA, con il Lecce senza stadio

Sabato 23 Settembre 2017 | La Redazione | News

CATANIA - Catania-Fidelis Andria di oggi alle 20.30 potrebbe non giocarsi. Il Comune di Catania ha clamorosamente sbattuto fuori dal "Cibali-Massimino" la società etnea, che si è rifiutata di firmare un contratto di concessione dello stadio pieno di clausole capestro, almeno secondo la versione del Catania, che ha anche inviato le copie dei bonifici di 2mila Euro di affitto per questo turno di campionato, ma ieri si è trovato ugualmente le porte dello stadio chiuse. Cancelli che resteranno sbarrati, se non ci sarà l'intervento del Sindaco Bianco.

Solo oggi si saprà se Catania-Fidelis Andria si potrà giocare o se si apriranno due strade, quella del rinvio concordato da parte delle due società o peggio quella della sconfitta a tavolino per il Catania, se la Fidelis Andria vorrà irrigidirsi, pretendendo di giocare.

Certa, invece, l'emigrazione forzata a cui sarà ancora costretta la Juve Stabia, che il 1° ottobre con il Racing Fondi e l'8 ottobre con il Lecce dovrà cercarsi un altro stadio (per ora sta giocando sul neutro di Caserta): i lavori di rifacimento del manto erboso del "Menti" proseguono a rilento e lo stadio non sarà pronto neanche per gli inizi di ottobre. Juve Stabia-Lecce secondo fonti di SoloLecce.it potrebbe giocarsi al "Iannello" di Frattamaggiore, stadio della Frattese (Serie D).