Per sfruttare al meglio tutte le funzionalità del sito, aggiorna il tuo browser.

Lo studio statistico. LIVERANI E' GIA' IL MIGLIORE: è il subentrante sulla panchina del Lecce con più punti

Mercoledì 25 Ottobre 2017 | Matteo Bottazzo | News

LECCE - Nelle ultime sei stagioni, oramai lo sapete, sulla panchina del Lecce si sono alternati tredici cambi di conduzione tecnica, incluso Fabio Liverani. Ma ci sono degli aspetti incoraggianti che riguardano l'esperienza del tecnico romano subentrato a Rizzo, e stanno nei numeri dal suo arrivo ad oggi.

Per questo SoloLecce.it ha fatto un piccolo studio statistico, confrontando le prime sei giornate di ogni subentrante sulla panchina del Lecce dal triste ritorno in Prima Divisione Lega Pro ad oggi.

Antonio Toma è stato il primo subentrante dell'era Tesoro, alla 21° giornata del primo campionato "infernale", arrivando al posto di Lerda. 13 punti in 6 giornate, il bilancio di Toma. Anche Toma però "salta" e arriva Elio Gustinetti solo per i play off, per cui è impossibile fare una statistica simile (appena quattro partite sulla panchina giallorossa, una vittoria, una sconfitta e due pareggi, compreso quello casalingo con il Carpi, finito nella "tragedia" sportiva dell'invasione di campo e della violenza).

Nel campionato successivo il ruolo del subentrante l'ha invece rivestito lo stesso Franco Lerda, succeduto a Moriero dopo appena quattro catastrofiche giornate di campionato a 0 punti. 11, quelli conquistati dal tecnico piemontese nelle successive prime sei giornate dal suo insediamento.

Nella stagione 2014/2015 i cambi in panchina diventano addirittura tre. Si parte con l'eterno Lerda, "cacciato" alla 18° per Dino Pagliari, che neanche ci arriva a sei giornate, realizzando 8 punti in cinque turni, prima di essere esonerato anche lui. Arriva Alberto Bollini, che nelle sei giornate iniziali della sua gestione raccoglie 12 punti.

Il campionato successivo lo apre Asta, lasciando alla 7°: tocca a Piero Braglia, che taglia il traguardo dei 13 punti in 6 partite.

Lo scorso anno Padalino viene sollevato dall'incarico alla 36°, Roberto Rizzo ha solo sei gare tra campionato e play off ma le pareggia tutte, perdendo ai rigori nella "fatal" Alessandria (ottenendo 6 punti "virtuali", frutto appunto di sei pareggi, anche se quattro ai play off non valgono punti veri e propri).

Rizzo riparte in estate, lasciando a Primo Maragliulo e Sandro Morello (una sola giornata, una vittoria). Arriva Fabio Liverani, cinque vittorie e un pareggio dal suo arrivo, 16 punti.

Ecco i risultati di questa speciale classifica:

Subentrante Stagione Punti dopo 6 giornate
Liverani 2017/2018 16
Toma 2012/2013 13
Braglia 2015/2016 13
Bollini 2014/2015 12
Lerda 2013/2014 11
Pagliari 2014/2015 8 (dopo 5 giornate)
Rizzo 2016/2017 6 "virtuali", 4 dai play off