Per sfruttare al meglio tutte le funzionalità del sito, aggiorna il tuo browser.

+++ ULTIM'ORA +++ Dopo Noemi muore un altro giovane. Accanto a lui un coltello: CACCIA ALL'ASSASSINO O E' SUICIDIO?

Giovedì 5 Ottobre 2017 | Matteo Bottazzo | Cronaca

PORTO SELVAGGIO - Si sono infrante contro la realtà che ci racconta di un altro morto in circostanze misteriose, le speranze di ritrovare vivo Daniele Battistini, il 26enne di Nardò scomparso domenica e trovato cadavere in serata.

Accanto al cadavere, ritrovato nella pineta di Torre Uluzzo, in località Punta La Lea, a Porto Selvaggio, una lama probabilmente servita per uccidere il ragazzo. Gli investigatori, comunque, non escludono l'ipotesi del suicidio: saranno decisive le analisi e i rilievi che stanno effettuando anche gli esperti della Polizia Scientifica.

Il giovane era iscritto a Scienze Infermieristiche a Lecce, all'ultimo anno, e domenica era uscito dicendo di andare a fare una passeggiata, con lo zaino e un cellulare.

Sul posto è già presente la Procura di Lecce, con i suoi magistrati, oltre ai Carabinieri e ai parenti della vittima, che nei giorni scorsi si erano anche rivolti ai mezzi di informazione per cercare di ritrovare vivo il ragazzo ed evitare questa ennesima tragedia giovanile, che arriva a pochi giorni dall'uccisione della povera Noemi Durini.