Per sfruttare al meglio tutte le funzionalità del sito, aggiorna il tuo browser.

LA MANTIA: "lavoro sporco per il mio Lecce. Sacrificio e nuovo ruolo, ma voglio un gol a Verona"

Martedì 2 Ottobre 2018 | Matteo Bottazzo | News

LECCE - Un gol e 120 minuti giocati. Andrea La Mantia è completamente ristabilito e Liverani ha dimostrato di voler puntare subito su di lui, come ha fatto nelle ultime due gare. E per la prossima gara il bomber ha ha un desiderio: segnare il primo gol personale al Verona. L'abbiamo intervistato oggi in Sala Stampa.

Condizione - "Sono contento perchè sto trovando minuti e gol, ma ovviamente dobbiamo migliorare tanto sull'intesa coi compagni. Davanti siamo tutti forti, sarà più facile".

Posizione - "Il mister chiede un certo tipo di gioco. Con due punte e un trequartista bisogna sacrificarsi di più, anche nel mio ruolo che in passato era più di prima punta. Qui quando hai uno come Palombi che attacca bene gli spazi in velocità e in profondità per me è importante fare anche un certo tipo di lavoro, scendere a prendere spazio per me e per gli altri. Ma il lavoro cosiddetto sporco non mi pesa, qui non ci sono primedonne".

Punto guadagnato - "Sette punti in una settimana sono tanti, è certamente un bel punto il nostro, ma per come si era messa sarebbe stato straordinario e alla nostra portata farne nove su nove. Comunque quello con il Cittadella è un pari giusto per quel che abbiamo visto in campo".

Verona - "Non ci ho mai segnato contro, ci ho giocato una sola volta, perdendo. Ora vorrei segnare. In questa Serie B di scritto non c'è niente, andremo in Veneto con le nostre idee e il nostro gioco, per fare punti".