Per sfruttare al meglio tutte le funzionalità del sito, aggiorna il tuo browser.

COMO: arrivano i Carabinieri, litigio furibondo con la moglie per il Lecce. "Piangi troppo"

Martedì 1 Maggio 2018 | La Redazione | Cronaca

COMO - Lacrime di gioia incontenibili davanti allo schermo per il Lecce: per questo un uomo è stato così tanto rimproverato dalla moglie da scatenare un litigio familiare furibondo, finito alle mani e che ha richiesto l'intervento dei Carabinieri.

E' la storia che arriva da Como, dove in una famiglia salentina di trapiantati in Lombardia il marito stava seguendo la partita del Lecce sino a commuoversi per la tensione e la tanta attesa del ritorno in Serie B a distanza di sei anni dall'illecito sportivo. Il pianto a dirotto del tifoso non è piaciuto alla moglie che l'ha aggredito prima verbalmente con frasi del tipo "non hai pianto neanche quando ci siamo sposati o quando sono nati i nostri figli, e piangi per il Lecce?" e poi fisicamente, visto che i due sono arrivati molto, troppo a contatto nel corso del litigio.

I vicini, ignari che il motivo del contendere fosse Lecce-Paganese, preoccupati dalle urla hanno allertato le forze dell'ordine che hanno fatto irruzione in casa, separando la coppia...