Per sfruttare al meglio tutte le funzionalità del sito, aggiorna il tuo browser.

CATURANO, L'INTERVISTA a cuore aperto: "mercato, pressioni, classifica cannonieri. VI DICO TUTTO"

Martedì 10 Gennaio 2017 | Marco Errico | News

LECCE - Dopo tanto girovagare sembra aver fatto la scelta del cuore, e l'ha dimostrato con un 2016 da urlo (CLICCA QUI PER RIVEDERE TUTTI I GOL): parliamo di Salvatore Caturano, che il 10 gennaio 2016, 1 anno fa, firmava il 1° gol in maglia giallorossa a Rieti, in casa della Lupa Castelli Romani. 1 anno dopo SoloLecce.it l'ha intervistato per voi.

Emozioni - "E' stato un anno esaltante e emozionante. Giocare con la maglia del Lecce, esultare sotto la Nord dopo un gol è motivo di soddisfazione. Dispiace solo per come è finito il campionato scorso, ma quest'anno dobbiamo fare l'impossibile perchè vada tutto molto meglio".

Sosta - "La pausa ci ha fatto bene. Dobbiamo convivere con pressioni non indifferenti, perchè siamo 1° e perchè siamo in una piazza esigente. E' stato positivo staccare qualche giorno, ricaricarci. Durante le vacanze avevamo comunque un programma di lavoro e un altro alimentare. Non credo ci saranno contraccolpi alla ripresa, dal punto di vista dello stato di forma".

Mercato - "E' la società che se ne occupa, non vorrei entrare troppo nel merito. Se tornerà Perucchini sarò felice, è un amico e un ottimo portiere, anche se noi ne abbiamo diversi in quel ruolo. Anche in attacco, se dovesse arrivare qualcuno, sarà per il bene del Lecce, sarò pronto a giocarmi il posto. Non credo in una bocciatura di Persano, che ha grandi qualità: è giovane, ha bisogno dei tempi giusti per emergere".

Rivali - "Matera, Foggia e Juve Stabia hanno già messo a segno dei colpi importanti, ma sono convinto che anche il Lecce lo farà per migliorare la rosa. Da qualche parte sento già delle dichiarazioni roboanti, ma a me le chiacchiere non piacciono, per noi è meglio continuare a lavorare in silenzio cercando di migliorarci sempre. Per quanto mi riguarda non ho la fissa dell'obiettivo della classifica cannonieri: ci posso rinunciare facilmente, se dovessimo andare in Serie B".