Per sfruttare al meglio tutte le funzionalità del sito, aggiorna il tuo browser.

+++ Ultim'ora +++ TERREMOTO MICCOLI: 3 anni e mezzo. Condannato per estorsione aggravata

Venerdì 20 Ottobre 2017 | La Redazione | News

PALERMO - Il GUP presso il Tribunale di Palermo ha condannato a 3 anni e mezzo Fabrizio Miccoli, ex capitano del Palermo e del Lecce, accusato di estorsione aggravata.

Per le accuse della Procura il "Romario del Salento" tra il 2010 e il 2011 avrebbe incaricato un amico figlio di un boss di recuperare 12mila Euro di crediti di un amico dell'ex calciatore, che avanzava queste somme dalla gestione di una discoteca dell'Isola delle Femmine, splendido isolotto nel mare di Palermo.

Su indicazione di Miccoli, secondo le accuse, il figlio del boss si sarebbe dato da fare anche con la violenza per recuperare il credito.

La Procura aveva chiesto 4 anni. Ora ci sarà il giudizio d'appello, a cui certamente ricorreranno i legali di Miccoli, presente al momento della lettura della sentenza, che non ha voluto commentare la decisione del giudice, affidando il suo stato d'animo all'avvocato Giovanni Castronovo, che ha parlato di un imputato "molto nervoso e triste per questo esito giudiziario, perchè sa di essere innocente. E' completamente estraneo all'accusa e lo dimostrerà nel secondo grado di giudizio".