Per sfruttare al meglio tutte le funzionalità del sito, aggiorna il tuo browser.

SI' ALLO "SCONTO": per l'assassino di Noemi il rito abbreviato. I genitori: "ORGOGLIOSI DI LUI"

Venerdì 1 Giugno 2018 | Matteo Bottazzo | Cronaca

LECCE - L'assassino di Noemi Durini non avrà il massimo della pena, ma otterrà un importante "sconto" di pena: i giudici che dovranno giudicarlo, infatti, hanno concesso il rito abbreviato al ragazzo, accusato di omicidio volontario. Respinta, invece, la richiesta di messa in prova ai servizi sociali avanzata dagli avvocati del giovane che così dovrà restare in comunità o in subordine poi andare in carcere.

I genitori dell'assassino, intanto, hanno urlato ai giornalisti presenti in Tribunale di essere "orgogliosi del figlio", che anche nell'ultima apparizione in aula ha difeso la famiglia tenendola fuori dall'omicidio della ragazza.

L'imputato, arrivato dalla Sardegna dove si trova sotto controllo come detto in comunità, per la prima volta ha incrociato in Tribunale lo sguardo di Imma Rizzo e Umberto Durini, i genitori di Noemi, a cui ha chiesto scusa per la morte della figlia.