Per sfruttare al meglio tutte le funzionalità del sito, aggiorna il tuo browser.

Cosa diranno le grandi menti dei critici? Lecce, in poltrona da MIGLIOR DIFESA DEL CAMPIONATO

Venerdì 20 Aprile 2018 | La Redazione | News

LECCE - Piaccia o meno ai critici il Lecce si mette in poltrona per Catania-Trapani da miglior difesa del campionato.

E già, la tanto bistrattata scarsa solidità difensiva dei giallorossi è evidentemente meno fragile del contesto. E sì, basterebbe usare ragionevolezza, adattare le proprie teorie, anche le più strampalate, ai contesti di cui parliamo. Se giochi in A con Baresi e Costacurta coppia centrale o con Nesta e Cannavaro a protezione puoi aspettarti dei numeri difensivi, se frequenti le paludi della Serie C probabilmente devi aspettarti altri numeri e altre eventuali percentuali di errori, comunque meno delle dirette concorrenti. Evidentemente. Basta azionare il cervello (FOTO SOPRA E SOTTO ALCUNE PARATE DI PERUCCHINI IN LECCE-RACING FONDI).

E così il Lecce va al riposo con 0,76 reti subite, precedendo il Catania con la media delle 0,79 reti subite a partita. Lecce e Catania hanno subito le stesse reti, 26, ma i salentini hanno giocato una gara in più: il Catania dovrà chiudere la gara di lunedì sera con il Trapani senza prendere gol per mantenere con il Lecce lo scettro della difesa più forte del campionato. Completa il podio il Siracusa, davvero una formazione solidissima, con 27 reti subite.

E' interessante soprattutto la statistica del "clean sheet", il numero delle partite chiuse con la porta inviolata. Perucchini è rimasto imbattuto 14 volte, una cifra incredibile, quasi una partita senza reti prese ogni due. Un risultato straordinario.