Per sfruttare al meglio tutte le funzionalità del sito, aggiorna il tuo browser.

Settimana "rovente". Paganese, il mister: "chi non se la sente vada via. Serve un punto in due partite"

Lunedì 23 Aprile 2018 | Matteo Bottazzo | Ospiti

PAGANI - Settimana "bollente" per la Paganese che domenica sarà al "Via del Mare" dopo lo scivolone casalingo con la Sicula Leonzio (1-2) che ha complicato i piani salvezza. Il tecnico degli azzurrostellati Fabio De Sanzio è stato durissimo nelle interviste in Sala Stampa. Ecco le sue parole in ottica della trasferta a Lecce (FOTO SOPRA GLI ULTRAS DELLA PAGANESE DURANTE PAGANESE-LECCE ALL'ANDATA).

Parla Di Sanzio - "Chiedo scusa a tutti, abbiamo fatto una partita pietosa che apre uno scenario allucinante. Avevamo tante motivazioni in più degli avversari ma non le abbiamo messe in campo. Ora non ci dobbiamo buttare via, serve un punto in due partite per metterci nelle condizioni di giocare in casa il ritorno play out con il Racing Fondi con il vantaggio di classifica. Abbiamo un sacco di problemi ma dobbiamo venirne fuori: Meroni infortunato, Dinielli rientrato dopo due mesi, Tazza che l'ho dovuto spostare centrale lui che è un terzino, di questo passo mi toccherà schierare il portiere da centrale difensivo o da punta. Però non possiamo e non dobbiamo mollare, anche se ho visto una partita che non avrei mai voluto vedere. In questo senso chi non è predisposto al finale di campionato vada via subito, alzi la mano e tolga il disturbo. Dovevamo fare una partita sbranando gli avversari, invece abbiamo fatto una prestazione umiliante".